• Home
  • /
  • Economia
  • /
  • Equitalia: scaduti i termini per la rottamazione delle cartelle.

Equitalia: scaduti i termini per la rottamazione delle cartelle.

Il 21 aprile scorso sono scaduti i termini per aderire alla definizione agevolata. Il Decreto legge n. 8/2017, convertito con modificazioni dalla Legge n. 45/2017 proroga al prossimo 15 giugno il termine entro cui Equitalia deve comunicare al contribuente l’ammontare complessivo delle somme dovute.

Adesione agevolata: ora scatta la seconda fase

Chi ha aderito entro lo scorso 21 aprile alla Definizione agevolata prevista dal decreto legge n. 193/2016, convertito con modificazioni dalla Legge n. 225/2016, pagherà l’importo residuo delle somme inizialmente richieste senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora. Per le multe stradali, invece, non si pagheranno gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge. Equitalia, come previsto dalla legge, dovrà inviare a tutti coloro che hanno aderito, una comunicazione entro il prossimo 15 giugno specificando:

  • quali debiti rientrano effettivamente nella definizione agevolata;
  • l’ammontare dell’importo dovuto;
  • la scadenza delle eventuali rate.

La comunicazione conterrà anche i relativi bollettini di pagamento.

Rottamazione cartelle Equitalia: rateazione o unica soluzione?

Come sancito dal dettato legislativo, è data possibilità per cittadino-contribuente di pagare:

  • in un’unica soluzione;
  • a rate, da 1 fino ad un massimo di 5. In quest’ultimo caso il 70% del dovuto sarà pagato nell’anno 2017 ed il restante 30% nell’anno 2018.

In entrambe le situazioni, la scadenza per il pagamento della prima rata è fissata nel mese di luglio 2017. Si può pagare con i bollettini RAV precompilati inviati da Equitalia, nel numero di rate richieste con il modello di dichiarazione DA1, rispettando le date di scadenza riportate sulla comunicazione.

Cartelle Equitalia: dove e come si può onorare il debito?

Equitalia dà la possibilità ai contribuenti-debitori di pagare:

  • dal portale e dall’App Equiclick tramite la piattaforma PagoPa;
  • con domiciliazione bancaria;
  • presso le filiali bancarie;
  • agli sportelli bancomat (ATM) degli istituti di credito che hanno aderito ai servizi di pagamento CBILL;
  • con il proprio internet banking;
  • agli uffici postali;
  • presso i tabaccai aderenti a ITB e tramite i circuiti Sisal e Lottomatica;
  • presso gli sportelli Equitalia ubicati sul territorio nazionale.

Cosa succede se un contribuente non paga o paga in ritardo?

La norma prevede che chi non paga anche solo una rata, oppure lo fa in misura ridotta o in ritardo, perde i benefici della definizione agevolata previsti dalla legge e Equitalia riprenderà le attività di riscossione. Gli eventuali versamenti effettuati saranno comunque acquisiti a titolo di acconto dell’importo complessivamente dovuto.

Comuni Centro Italia colpiti da eventi sismici: adesione agevolata

Il Decreto legge n. 8/2017, convertito con modificazioni dalla Legge n. 45/2017, dispone che per i residenti in uno dei Comuni del Centro Italia colpiti dagli eventi sismici del 2016 e del 2017, le scadenze e i termini relativi alla definizione agevolata, sono prorogati di un anno. In particolare, la data entro cui dovrà essere presentata la dichiarazione di adesione è il 21 aprile 2018. Sono prorogate di un anno anche tutte le altre scadenze previste per la definizione agevolata, comprese quelle relative ai pagamenti. Per aderire è necessario collegarsi al sito www.gruppoequitalia.it, scaricare il modulo DA1, compilarlo in ogni sua parte e inviarlo con una semplice e-mail o con la posta elettronica certificata (agli indirizzi presenti sul modulo stesso e pubblicati sul portale di Equitalia) o, infine, rivolgersi ai nostri sportelli.

 

Jacqueline Facconti

Dr.ssa FACCONTI JACQUELINE. Laurea magistrale in STRATEGIA, MANAGEMENT E CONTROLLO conseguita con votazione 110 e lode, Master in Comunicazione, Impresa, Assicurazione e Banca. Web Editor e Web Content Manager, Redattore e cultrice di materie economiche, finanza, assicurazione e merceologia. Esperta in Quality e Human Resource Management, scrittrice professionista e collaboratrice presso U.O Tributi Comune di Sarzana.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: