Dall’autore di “House of cards” una nuova serie di politica e spionaggio

Un blitz di terroristi a Westminster farà ricordare “Il giorno dei Lord”

Che cosa ci fanno la regina Elisabetta e il principe Carlo prigionieri nella Camera dei Lord insieme al primo ministro, giudici, vescovi e molti fra i più importanti esponenti di tutto il Regno Unito?

È il giorno dell’apertura del Parlamento e, come di consueto, si tiene la famosa cerimonia di inaugurazione che prevede un preciso protocollo e altissime misure di sicurezza.

Nonostante questo, però, un gruppo di terroristi è riuscito a superare i controlli per prendere d’assalto le più alte cariche del paese riunite nella stessa stanza. Il tutto in diretta sulla BBC: in ventiquattro ore il mondo intero resterà col fiato sospeso a seguire le sorti degli ostaggi.

Cosa manca ancora a un thriller politico di questo tipo? Chiaramente un eroe.

All’interno della Camera dei Lord, infatti, c’è anche Harry Jones, parlamentare ex militare plurimedagliato, una sorta di James Bond in piena crisi matrimoniale e senza nulla da perdere: testardaggine, coraggio da vendere ed eccesso di intraprendenza sono le sue caratteristiche principali che lo renderanno protagonista di questa indimenticabile giornata.

Michael Dobbs è uno degli autori di “House of cards” e si vede: “Il giorno dei Lord” è una storia ipnotica, primo episodio di una serie che, seppur scritta nel 2007, è purtroppo verosimile.

C’è una buona dose di ironia, una regina Elisabetta glaciale che mantiene una calma esemplare di fronte a un primo ministro rammollito, un presidente degli Stati Uniti donna, qualche luogo comune e, soprattutto, un bel colpo di scena finale.

La bella notizia è che è iniziata una nuova serie di thriller politici, quella brutta è che siamo destinati ad agganciarci all’affascinante Harry Jones, perché quando ci sono spionaggi, indagini e azioni eroiche magari non abbiamo fra le mani un capolavoro, ma di sicuro delle pagine di piacevole intrattenimento garantito.

“Il giorno dei Lord”
di Michael Dobbs (traduzione di Stefano Tummolini)
Fazi Editore, 2018

Silvia Biglino

Silvia Biglino (classe 1979), laureata in Scienze della Comunicazione all’Università di Torino, da malata di storie e appassionata di romanzi acquista più libri di quanti riesca a leggere. Il suo blog “Il club dei lettori solitari” è il luogo dove ha deciso di riunire i personaggi che incontra nella meravigliosa esperienza di lettrice.

Lascia un commento

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this