• Home
  • /
  • Archivio categorie:Poesia

L’inesauribile esperienza del passaggio: poesia-confine o -infine?

Che la poesia viva attualmente uno stato liminare (di convalescenza? di agonia?) lo comunicano diversi segni – forse soprattutto da un punto di vista antropologico, “epocale” prima che storico. La nostra Età dell’Ansia, per prendere in prestito l’eloquente titolo di un celebre poemetto di Auden[1], alleviata di norma mediante la somministrazione della saporita droga di…

La poesia di Davoli compie trent’anni. Una nota personale e (poco) critica in margine ad un testo esplicito

Conosco Filippo Davoli da poco meno di dieci anni. Non un’eternità, certo: ma abbastanza per rallegrarmi con lui in un momento in cui il suo “vizio di scrittura” compie trent’anni (qualcuno in più, in realtà: ma, in questo caso, prendiamo per buono il discrimine cronologico del testo), festeggiati con un’antologia (Filippo Davoli. Poesie 1986 –…

CEES NOOTEBOOM PROTAGONISTA DI OVEN, FESTIVAL INTERNAZIONALE DI POESIA

Anche quest’anno grandi ospiti e una calorosa partecipazione del pubblico hanno segnato la riuscita di “Oven” festival internazionale di poesia indetto dal Centro di Poesia Contemporanea dell’Università di Bologna.   Intense e ricche di eventi le tre giornate dal 6 all’8 giugno svoltesi presso la prestigiosa sede di Palazzo Boncompagni, nel cuore del centro storico bolognese e animate da alcuni dei più…

Oven – Intervista a Riccardo Frolloni

Vent’ anni fa, dall’ incontro tra studenti e docenti, nasceva il Centro di poesia dell’Università di Bologna;  da questa comunione d’intenti libera e disinteressata, nello spirito delle prime comunità universitarie, si è sviluppata la più longeva nonché autorevole esperienza di questo tipo a livello nazionale.  Il Centro, infatti, è stato un punto di riferimento per…

Breve intervista a una barockstar: Gabriele Frasca

Ventuno marzo, giornata mondiale della poesia istituita dall’Unesco. Per i poeti, una giornata come tante, giacché l’attenzione che pongono su quest’arte è – o quantomeno dovrebbe essere – viva tutto l’anno. Per gli altri, il pubblico interessato – per la gran parte scriventi versi, va detto – un’occasione per ascoltarne, di leggerne, insomma di fruirne….

Poesia come Maxbreathe: la rimozione di ricerche sonore nel discorso sulla poesia contemporanea*

Nella discussione sulla poesia contemporanea è in atto una sistematica rimozione di tutte le esperienze poetiche extra-lineari. Pure in ambiti di sperimentazione, dai confini ancora molto labili e che ancora necessitano di una catalogazione storica approssimativa, eppure in via di consolidamento – dal googlism alla prosa in prosa-, ciò che non viene mai messo in…

123
Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this