• Home
  • /
  • Archivio categorie:Eventi

Pordenonelegge 2017 – 4. L'infanzia, l'immigrazione, il disabitato

Per essere artisti – poeti in questo caso, bisogna avere un’infanzia che pulsa nelle arterie adulte e pompa il sangue nei polpastrelli che battono all’impazzata sulle tastiere del pc e si trasformano in rivoli di versi. L’infanzia: si pensi a Tarkovskij. In Silvia Salvagnini, l’Agotha Kristof della poesia italiana contemporanea, l’infanzia che riporta, la lingua…

Pordenonelegge 2017 – 3. Calpestare l’universo passando per strada

C’è un curioso aneddoto su Ungaretti: prima di salpare per un viaggio in Brasile, qualcuno lo ferma per dirgli che Montale è appena diventato senatore; Ungaretti si gira, rabbioso, rispondendogli “se Montale è senatore, Ungaretti fa l’amore”. La rivendicazione del vitalismo, il suo pulsare incessante nelle arterie del corpo, nelle trincee delle parole, tra quanto…

Pordenonelegge 2017 – 2. Poesia sul filo

La rassegna pomeridiana di ieri, 14 Settembre, si è svolta all’insegna della giovane poesia. Giovane nel senso di poeti nati negli anni ’80, mentre sulle radio imperversavano Sabrina Salerno e i Frankie Goes To Hollywood. Che io sappia, non è mai stato condotto uno studio sull’influenza della musica durante il concepimento, i nove mesi nel…

Pordenonelegge2017 – 1. La poesia è una camicia gialla

Ogni volta che sento che con la cultura non si mangia, e vivendo a Venezia paradossalmente sento questa frase cadere dal quadro politico molto spesso, metto mano alla fondina. Non solo perché sono a Pordenonelegge, non solo perché in questi anni, con un festival che tratta di letteratura la città ha raggiunto le 130.000 partecipazioni,…

Passi Passati – La poesia di Eliza Macadan

Eliza Macadan, classe 1967, poetessa di Bucarest, è stata recentemente a Bologna per presentare “Passi Passati” (Passi Passati, Eliza Macadan, Joker, 2016). Da tempo scrive in lingua italiana, francese, rumeno, ma anche ha alle spalle diverse esperienze come traduttrice. Ha esordito nel 1988 sulla rivista mensile di cultura romena “Ateneu”. La leggiamo quasi trent’anni dopo…