• Home
  • /
  • Autore: Davide Callegaro

Venezia 75, vincitori e vinti

“Que viva Mexico!”: con queste parole di Ėjzenštejn potrebbero scendere i titoli di coda al Lido di Venezia. Dopo La forma dell’acqua di Guillermo del Toro, a trionfare nell’edizione 75 della Mostra Internazionale d’arte cinematografica, è un’altra pellicola messicana, Roma di Alfonso Cuarón. Lodato equanimamente da critica e pubblico, il film di Cuarón è un…

Zan di Tsukamoto

Shiniya Tsukamoto è un autore giapponese di culto, accolto con un ovazione per la sua ultima fatica, Zan (The Killing), in concorso a Venezia 75. Rimane un autore pionieristico che ha sviluppato un nuovo folle genere cinematografico: quello dei cyberpunk movies, caratterizzato dalla presenza di corpi amputati, sangue a profusione ed elementi fantascientifici. La prima…

Capri-Revolution

In concorso a Venezia 75, Capri-Revolution di Mario Martone chiude la trilogia del cineasta napoletano, iniziata con Noi credevamo e proseguita con Il giovane favoloso. Dopo l’Italia del Risorgimento, il Giacomo Leopardi di Il giovane favoloso chiudeva la pellicola glorificando la natura con i celeberrimi versi de La ginestra. Proprio la natura viene ad essere…

Focus Orizzonti

Due dei temi particolarmente cari alla sezione Orizzonti della Mostra del Cinema di Venezia, edizione numero 75, sono quelli della dittatura (con annessi colpi di Stato) e della guerra permanente. Diversi sono i paesi interessati, diverse le angolature, differente è la disposizione d’animo dei registi. Se The Announcement di Mahumut Fazil Coskun (Turchia) e Tel…

Doubles vies, brillante commedia di Assayas dal gusto tipicamente francese

Dopo il successo della ghost story Personal Shopper, Olivier Assayas torna alla Mostra del Cinema di Venezia con Doubles vies, una commedia dal sapore dolce e tipicamente francese. Le vicende sentimentali di alcune coppie si intrecciano segretamente e fanno sdoppiare le esistenze di questi personaggi, nitidamente raccontati dal regista francese. Se la pellicola parla anche…

Roma di Alfonso Cuarón

Roma di Alfonso Cuarón è una pellicola magnifica; l’ultima fatica del cineasta messicano è un film del quale si parlerà a lungo. Dopo l’exploit di Gravity (sette premi Oscar nel 2014), anche questo ultimo lavoro, distribuito in Italia da Netflix, senza dubbi raccoglierà consensi e riconoscimenti in giro per il mondo. Roma, quartiere di Città…

First man, il volo interiore verso la Luna apre teneramente Venezia 75

Per il golden boy Damien Chazelle – è il caso di dirlo – il volo dalle pellicole dedicate alla musica (La La Land, Whiplash), a quest’ultima fatica dedicata all’allunaggio, è decisamente apprezzabile. Che il giovane regista statunitense desiderasse dare vita a un classico del Cinema da poco più che trentenne? Dopo la pioggia di Oscar…

12
Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this