• Home
  • /
  • Economia
  • /
  • Agevolazioni “Beni strumentali – Nuova Sabatini”: ottimo incentivo alle imprese italiane

Agevolazioni “Beni strumentali – Nuova Sabatini”: ottimo incentivo alle imprese italiane

Un successo veramente rilevante per il tessuto delle imprese italiane che vogliano fruire e beneficiare dello strumento agevolativo meglio conosciuto come “Beni strumentali – Nuova Sabatini”, istituito dal decreto-legge del Fare (art. 2 decreto-legge n. 69/2013). Questo strumento di sostegno al tessuto delle imprese italiane è finalizzato ad accrescere la competitività del sistema produttivo del Paese e migliorare l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese (Pmi) per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature.

Ministero dello Sviluppo economico: contributi alle PMI italiane

Con la legge 24 marzo 2015, n. 33 è stata prevista la possibilità di riconoscere i contributi alle PMI anche a fronte di un finanziamento, compreso il leasing finanziario.

La disciplina del beneficio economico prevede il seguente funzionamento:

  • è stato costituito un plafond di risorse che le banche aderenti alle Convenzioni Mise-Abi-Cdp o le società di leasing possono utilizzare per concedere alle PMI. Si tratta di erogare finanziamenti di importo compreso tra 20.000 e 2 milioni di Euro a fronte degli investimenti previsti dalla misura;
  • il Ministero dello Sviluppo concede un contributo in favore delle Pmi, che copre parte degli interessi a carico delle imprese sui finanziamenti bancari, in relazione agli investimenti realizzati. Tale contributo, nel caso di investimenti ordinari, è pari all’ammontare degli interessi, computati su un piano di ammortamento convenzionale con rate semestrali, al tasso del 2,75% annuo per cinque anni;
  • le Pmi hanno la possibilità di beneficiare della garanzia del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese, fino alla misura massima prevista dalla vigente normativa (80% dell’ammontare del finanziamento), sul finanziamento bancario, con priorità di accesso.

Beni Strumentali – Nuova Sabatini: proroga del beneficio economico alle imprese

L’articolo 1, commi 52-57, della legge 11 dicembre 2016, n. 232 (legge di bilancio 2017) ha previsto:

  1. la proroga fino al 31 dicembre 2018 del termine, precedentemente fissato al 31 dicembre 2016, per la concessione dei finanziamenti di banche e intermediari finanziari;
  2. il rifinanziamento della misura per complessivi 560 milioni di euro;
  3. una riserva, pari al 20% del nuovo stanziamento, finalizzata alla concessione di finanziamenti per l’acquisto da parte di micro, piccole e medie imprese di impianti, macchinari e attrezzature finalizzati alla realizzazione di investimenti in tecnologie digitali e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti;
  4. la maggiorazione, per gli investimenti di cui al punto precedente, del contributo del 30% rispetto al 2,75% previsto dal decreto interministeriale 25 gennaio 2016 per gli investimenti ordinari.

A seguito della proroga dei termini per la concessione dei finanziamenti e del rifinanziamento della misura, è stata disposta la riapertura dello sportello per la presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni.

Presentare la domanda per richiedere l’agevolazione

L’impresa per richiedere l’incentivo economico deve presentare alla banca o all’intermediario finanziario, unitamente alla richiesta di finanziamento, la domanda di accesso al contributo ministeriale, attestando il possesso dei requisiti e l’aderenza degli investimenti alle previsioni di legge.

L’impresa, al fine della presentazione della domanda, dovrà scaricare e compilare in formato elettronico l’Allegato 1 – Modulo di domanda, sottoscriverlo con firma digitale e di procedere secondo le modalità riportate nella “Guida alla compilazione del modulo di domanda”. Una volta apposta la firma digitale, dovrà quindi inviarlo, esclusivamente da un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC), all’indirizzo PEC della banca erogante il finanziamento.

Jacqueline Facconti

Dr.ssa FACCONTI JACQUELINE. Laurea magistrale in STRATEGIA, MANAGEMENT E CONTROLLO conseguita con votazione 110 e lode, Master in Comunicazione, Impresa, Assicurazione e Banca. Web Editor e Web Content Manager, Redattore e cultrice di materie economiche, finanza, assicurazione e merceologia. Esperta in Quality e Human Resource Management, scrittrice professionista e collaboratrice presso U.O Tributi Comune di Sarzana.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: