404 jimcarrey.com

Il 23 Dicembre 2015 si spegne per sempre uno dei più grandi “personaggi” del mondo di internet, acclamato da molti, temuto per il suo essere freak, stravagante e travolgente. Quasi un anno fa moriva il sito ufficiale di Jim Carrey, la pagina dedicata ad un attore più bella di sempre.

“Was too good for this world.”

 

tweet
Entrare nel sito era un’esperienza emozionante, una serie di animazioni ti trascinavano nelle diverse “dimensioni”, diversi mondi in cui i personaggi di Jim prendevano vita attraverso le battute dei film o alle parole dello stesso attore sul suo lavoro. Ogni personaggio aveva una sua funzione, chi fungeva da portale, chi da riferimento per un cambiamento di scena, chi solo per un movimento o per una citazione. Tutto era studiato egregiamente per dare l’impressione al visitatore che ci fosse sempre qualcosa da scoprire. Non solo era estremamente completa nei contenuti di riferimento all’attore, ma era incredibilmente divertente ed affascinante passare, e ripassare, per vedere quale altro nuovo scenario avresti potuto scoprire.
Non era certamente la pagina più cliccata nella mia cronologia ma era davvero bello sapere che fosse lì.
jimcarrey

Questa sera, amici, avrei voluto condividere con voi l’esperienza del sito ufficiale di Jim, riscoprire il suo inferno, con i personaggi più malvagi e oscuri (e la sua laringoscopia), il suo paradiso con la simpatica lumachina canterina (ebbene sì, se per caso si fosse cliccato sulla piccola chiocciola, presente nel mondo paradisiaco di Jim, si sarebbe potuto assistere ad un ulteriore regalo da parte dell’attore: una lumachina con la voce di Jim Carrey dedicava una serenata a una cavalletta; una gioia dal finale comico).

snail
Mi sento estremamente sentimentale, lo ammetto. Ma come biasimarmi, tutto era perfetto, dalle piccole colonne sonore adattate per ogni scenario, alle perfette animazioni create dallo staff di 65media. Per questo voglio regalarvi gli screenshot della pagina, i pochi video trovati in rete ed invitarvi a chiedere a Jim di regalarci ancora il suo stravagante ma meraviglioso sogno in flash.

Main pageJim infernoparadises2k3uses7wxdwlarbmoeJim Biographyv6ye0jhj9ebq7efkm614


Valeria Botto

Valeria Botto: attrice da tredici anni, cinefila da sempre.

Nasce nel 1992 da una famiglia openminded e la sua breve parentesi di trasgressione perbenista fu determinante perché abbracciasse la filosofia familiare.

Vedendola interpretare la scena di “Sedatavo” (Frankenstein Junior – Mel Brooks, 1974) davanti ad un pubblico di bambini basiti, la madre la ritenne pronta per qualcosa di più forte: le fece vedere, tra gli altri, film di Werner Herzog e di Carl Theodor Dreyer prima del sesto compleanno.

A dodici anni V. aveva terminato di vedere la filmografia di Stanley Kubrick.

È ricordata per il dono dell’ubiquità manifestatosi nelle 9 sale cinematografiche del festival del film di Locarno, festival al quale ha anche partecipato in veste di giurata giovanile nelle edizioni 66° e 67°.

Attualmente si sta laureando in Logopedia, è programmatrice per il cinema cittadino di Millesimo (SV) e insegna teatro ai bambini.

Leave a Reply

%d bloggers like this: