Privacy Policy

Privacy Policy

Cookie Policy

https://www.iubenda.com/privacy-policy/7852079/cookie-policy

Termini e Condizioni

http://midnightmagazine.org/?page_id=785
  • Home
  • /
  • Attualità
  • /
  • Al via la Notte Europea dei Ricercatori 2016, info e programmi

Al via la Notte Europea dei Ricercatori 2016, info e programmi

Venerdì 30 Settembre andrà in scena in tutta Europa (e dintorni) la “Notte Europea dei Ricercatori”, giunta alla sua undicesima edizione, coinvolgendo 23 nazioni, oltre 250 città e migliaia di ricercatori ed istituzioni.  Nata nel 2005 e promossa dalla Commissione Europea, questa manifestazione ha l’obiettivo di diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni scientifiche, in un modo informale e coinvolgente.

La scienza e i ricercatori aprono le porte ai visitatori: esperimenti spiegati e guidati dagli stessi ricercatori, visite all’interno dei laboratori, mostre e spettacoli di divulgazione scientifica, visite guidate nei centri di ricerca, concerti, conferenze, e seminari. Il tutto condito dalla passione dei ricercatori e dalla loro voglia di mostrare al pubblico le meraviglie con cui sono a contatto quotidianamente, in modo semplice, ma accurato, con iniziative in grado di suscitare l’interesse in tutte le fasce d’età, in compagnia della famiglia, degli amici o con la scuola.

L’Italia ha partecipato fin da subito con una molteplicità di progetti che ci hanno resi uno dei paesi con il maggior numero di eventi. Anche in questa edizione non siamo stati da meno: 6 progetti su tutto il territorio, per un totale di 58 località coinvolte, da Bolzano fino a Palermo, da Cagliari a Trieste. Come di consueto gli eventi non si limitano alla sola giornata del 30, ma già a partire dai giorni precedenti numerose attività ed iniziative vengono proposte al pubblico, realizzando una vera e propria Settimana della Scienza, per permettere di partecipare a diversi eventi nel corso dell’intera manifestazione.

I sei progetti italiani che quest’anno organizzano gli eventi sono:

MADE IN SCIENCE, il piatto forte della Notte dei Ricercatori 2016, coinvolgerà 32 città, con oltre 350 eventi aperti al grande pubblico, non solo nella Notte Europea dei Ricercatori, ma anche in tutta la settimana. Obbiettivo del progetto MADE IN SCIENCE è proporre la scienza come “marchio di fabbrica”, garanzia di eccellenza della ricerca che migliora la vita quotidiana, simbolo di qualità e prestigio del nostro Paese. made-in-scienceFrascati Scienza, promotore del progetto, ha messo insieme laboratori nazionali (ASI, CNR, INAF, per citarne alcuni), numerose università e decine di associazioni di divulgazione scientifica, per offrire al pubblico in visita una varietà incredibile di attività, esibizioni e laboratori, che spaziano su tutte le discipline scientifiche. Tra Roma e Frascati dove si trovano decine di centri di ricerca sarà possibile studiare la Fisica insieme ai Supereroi e la Paleontologia con il dinosauro Tito, scoprire la scienza di tutti i giorni nel SAPERmercato, far conoscenza con la speciale categoria dei vincitori dei “Premi Ignobel”, entrare all’interno della sede ESRIN dell’Agenzia Spaziale Europea e di altri numerosi laboratori, visitare le università tra stand e conferenze scientifiche. A Milano sarà possibile visitare la mostra “EXTREME. Alla ricerca delle particelle”, curata dai ricercatori dell’INFN; a Genova sarà possibile sedersi in uno dei tanti locali che ospiteranno gli aperitivi scientifici a parlare di scienza tra una birra e un calice di buon vino; a Napoli, la bellissima stazione della metropolitana Toledo e il suo telescopio sotterraneo saranno i protagonisti indiscussi di un percorso espositivo-divulgativo sulle attività di ricerca dell’INFN e dell’Università Federico II.

BRIGHT, acronimo per “Brillant Researchers Impact on Growth, Healt and Trust” (I Ricercatori di Talento hanno un Impatto sulla Crescita, la Salute e la Fiducia nella ricerca) organizzerà la Notte dei Ricercatori in Toscana. Da non perdere a Siena le numerose attività tra esibizioni e spettacoli scientifici che andranno avanti tutta la giornata per concludersi con il concerto di Daniele Silvestri con il suo Acrobati Summer Tour. A Pisa invece, dopo una giornata di conferenze e seminari tra le aule degli atenei, si conclude la serata al Cinema Arsenale, con la rassegna cinematografica “Ricercatrici e ricercatori: l’affascinante avventura del sapere”.

CLoSER, in scena ad Asti, Alessandria, Biella, Cuneo, Torino, Verbania e Aosta, abbraccia in pieno i valori della ricerca responsabile, per progettare un futuro sostenibile, eticamente accettabile e socialmente desiderabile. Tra le iniziative da non mancare: le attività presso l’Oasi del WWF di Valmanera, l’apertura straordinaria del Museo Egizio di Torino e un giro sul Tram della Scienza, alla scoperta dell’età della Terra insieme al geochimico statunitense Clair Patterson.

LUNA, un percorso a tappe nella città di Bolzano, all’insegna del tema “The Big Picture”, dove i ricercatori mostreranno come la scienza, in grado di spaccare il capello con indagini minuziose, è in grado anche di mostrarci il quadro d’insieme, la visione globale che molto ci può insegnare sulle dinamiche del nostro pianeta.

SHARPER, il progetto in scena a Perugia, Ancona, Palermo, L’Aquila e Cascina, si impegna a condividere le passioni dei ricercatori, per il coinvolgimento e la responsabilità, in una festa tra intrattenimento, informazione e partecipazione. Tra le attività diffuse nelle già citate città, il Light City Dress vestirà le facciate di edifici simbolo nelle varie città con immagini, graphic design e video mapping, mentre lo Storytellers Night Show ci racconterà storie di ricerca e ricercatori, spaziando dall’arte alle missioni scientifiche.

SOCIETY (Bologna, Ravenna, Cesena, Forlì e Rimini) ci spiega come la ricerca sia uno dei migliori e più efficaci strumenti per raggiungere soluzioni ed idee innovative, per migliorare la qualità della vita quotidiana. Da non perdere la conferenza di Marta Burgay e Viviana FafoneOnde Gravitazionali e Buchi Neri: i nuovi messaggeri”, con collegamento in diretta alla sala di controllo dell’interferometro VIRGO, e “L’Arte Vista ai Raggi X” in cui si costruirà una piramide olografica per visualizzare immagini tridimensionali dal proprio smartphone.

La Notte porta consiglio e quella dei Ricercatori anche conoscenza e divertimento.

Cosa ne pensi?